ROBERTO RINALDI

Banca d'Italia 

Roberto Rinaldi si è laureato a Modena in Economia nel 1979; nel 1981 ha conseguito il Master of Arts in Economics presso The University of Chicago. Ha cominciato a lavorare nel 1982 nell'Ufficio Studi della Banca Commerciale Italiana a Milano. Nel 1985 è stato assunto in Banca d'Italia e assegnato al Settore Internazionale del Servizio Studi; ha poi lavorato nell'Ufficio Analisi Monetaria di cui è divenuto responsabile nel 1993. Nel 1999, dopo un periodo nel Settore Finanza pubblica, è stato nominato responsabile del Settore Internazionale; ha rappresentato la Banca d'Italia come deputy nel Comitato economico finanziario dell'Unione Europea e nel G20. Tra le sue pubblicazioni vi sono lavori su tematiche econometriche, monetarie, sul meccanismo di trasmissione creditizio e sui tassi di cambio; si è interessato di storia del pensiero economico italiano. Nel 2006 è stato nominato Capo della Divisione Analisi e studi sul sistema bancario nell'Area Vigilanza. Nell'agosto del 2008 è stato nominato Capo del Servizio Supervisione intermediari specializzati e nel maggio 2011 è divenuto Capo del Servizio Normativa e politiche di vigilanza. Ha assunto il ruolo di alternate del membro del Direttorio facente parte del Board of Supervisors dell'European Banking Authority (EBA) e dei membri del Direttorio che si sono succeduti come rappresentanti della Banca d'Italia nell'High Level Group on Supervision, istituito presso la BCE per l'avvio del Single Supervisory Mechanism (SSM). Nel gennaio 2014 è stato nominato Vice Capo del Dipartimento Mercati e sistemi di pagamento. Il 1° gennaio 2017 è stato nominato Capo del Dipartimento Bilancio e controllo con la qualifica di Ragioniere generale e ad interim Capo del Dipartimento Circolazione monetaria. Dal 18 settembre 2017 è Capo del nuovo Dipartimento Circolazione monetaria e bilancio, frutto dell’aggregazione dei due preesistenti Dipartimenti.